Luigi Sestan

giovane dj & producer , ci parlerà della sua passione e dei suoi progetti futuri, all’interno della nostra rubrica”ELMUPRO”.

 

Da quanto tempo produci ?

Più o meno due anni.

In particolare a quale genere musicale sei legato ?

Amo ascoltare qualsiasi genere musicale, ma sono maggiormente influenzati da generi come la tech-house e la techno.

Come nasce la tua passione per la musica dance ?

Fin da piccolo sono sempre stato legato alla musica, la musica dance in particolare mi ha affascinato per le sue sonorità. Quando ho iniziato a frequentare il giusto circuito alternativo ho capito che quella era la mia musica.

In quali locali ti sei esibito e con quali artisti hai lavorato ?

Mi sono esibito in diversi locali tra cui: Setai (Bergamo), Kacao (Brescia) , Eklectic (Milano), Clash Club (Bergamo); e ho avuto il piacere di suonare insieme a nomi importanti come Leonardo Gonnelli, Dennis Cruz, Tini Gessler.

Che software e hardware utilizzi per produrre?

Ableton, una tastiera midi e altri software e apparecchiatura hardware…

Campionare sì o campionare no ?

Oh yessss!!

Mastering: HomeStudio o Studio Professionale ?

Studio professionale !!! Dopo ore di lavoro su una songs è sempre meglio affidare ad un orecchio esterno il Master, soprattutto per avere un confronto e un parere tecnicamente oggettivo.

Prossime uscite ?

Tantissime idee che ultimamente si stanno concretizzando ( con tutto il tempo libero che abbiamo ) e progetti quasi ultimati, ad esempio sto lavorando ad un EP, non voglio aggiungere altro.

I tuoi producers preferiti ?

Mi viene difficile rispondere focalizzando tutto su alcuni nomi perché nello scenario musicale ci sono diversi artisti che mi fanno impazzire.

Il valore che dai alla musica nella tua vita ?

E’ tutto, dimmi te come si potrebbe stare senza?

Quanto contano oggi per te i social nello scenario musicale ?

Penso che siano uno strumento efficace e fondamentale.

La tua esperienza in ElmuProduction Academy ?

Molto positiva, mi ha permesso di crescere a livello tecnico, artistico ma anche umano e penso che sia una cosa da non sottovalutare .Tanto importante è anche la competenza dei docenti presenti al suo interno, ormai l’accademia è un po’ la mia seconda famiglia.

Cosa consiglieresti ai ragazzi che vogliono iniziare a produrre ?

Gli direi di avere sempre presente l’obiettivo, bisogna avere costanza, impegno e determinazione. Lo so che a volte potrebbe essere non semplice, ma non bisogna mollare.